Volkswagen I.D. Buzz. Via libera alla produzione del “Bulli” elettrico

La Volkswagen produrrà in serie un modello derivato dalla I.D. Buzz, la concept car a zero emissioni presentata lo scorso gennaio al Salone di Detroit: il modello, che si ricollega idealmente al Bulli degli anni 60, manterrà l’alimentazione elettrica del prototipo e debutterà sui mercati – anche in una variante per impiego commerciale – nel 2022

Sfiorerà i cinque metri. Secondo quanto reso noto al Concours d’Elegance di Pebble Beach, la I.D. Buzz adotterà sistemi di guida autonoma di livello 3. Chiaramente, l’architettura sarà la stessa di I.D. e I.D. Crozz, gli altri due modelli sulla nuova piattaforma Meb che verranno prodotti nell’arco degli anni venturi. A testimoniare la concretezza del progetto sono i primi dettagli tecnici sul modello, la cui lunghezza sarebbe di 194,5 pollici, vale a dire 4,94 metri.

2017-VW-ID-Buzz-Concept-21

Un “pulmino” globale. La produzione dell’I.D. Buzz, stando alle prime informazioni, è prevista nella fabbrica di Hannover, la stessa che ha dato i natali alle precedenti generazioni del Bulli. La commercializzazione riguarderà tutti i principali mercati del marchio: Europa, Usa e Cina. Restano invece da scoprire i dettagli degli interni, che si preannunciano personalizzabili nelle configurazioni, visti i ridotti ingombri del powertrain elettrico, e l’autonomia delle diverse versioni che saranno introdotte sul mercato.

fonte articolo efoto – quattroruote.it – F.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*